Nov 7, 2019 News

Le migliori moto elettriche di Eicma 2019

Shared from: Wired

First Published: Nov. 07th 2019

 

Siamo andati alla fiera milanese a scoprire le novità più elettrizzanti. Ecco la nostra classifica

L’edizione 2019 di Eicma, la fiera milanese dedicata alle due ruote, la conferma come una delle manifestazioni più importanti a livello mondiale. La rivoluzione elettrica nelle moto è ancora più nelle parole che nei fatti, ma inevitabilmente il motociclista moderno è cambiato e, oltre a essere esigente in termini di prestazioni, è anche interessato alla tecnologia, che ormai è diventata una discriminante di acquisto. La nostra Eicma 2019 inizia quindi con la rassegna delle moto e degli scooter elettrici; in questo articolo vi parleremo di quelli che ci hanno colpito di più.

 

Vespa Elettrica

 

 

Sì, è vero, probabilmente ci sono scooter della concorrenza asiatica che hanno un rapporto qualità/prezzo migliore, tuttavia, la Vespa è sempre la Vespa. Stiamo parlano del design industriale più famoso al mondo, di un’icona dell’italianità nel mondo. Ecco perché abbiamo ritenuto opportuno iniziare proprio con la Vespa Elettrica.

A Eicma ha debuttato la nuova versione in grado di raggiungere la velocità massima di 70 km/h (ora omologata come motociclo), che affianca la versione originale da 45 km/h, nata per un utilizzo prettamente urbano e perciò omologata come ciclomotore. La “nuova” Vespa in realtà come novità ha solo l’aggiornamento del powertrain, che è stato ottimizzato. Le maggiori prestazioni non incidono sull’accelerazione e sull’autonomia; quest’ultima rimane pressoché invariata e in modalità eco, con velocità limitata a 45 km/h, la Vespa Elettrica 70 km/h garantisce un’autonomia di 100 km, mentre in modalità Power è possibile percorrere fino a 70 km.

La Vespa Elettrica 70 km/h si distingue per alcuni dettagli stilistici specifici come la molla dell’ammortizzatore anteriore verniciata di rosso, tinta che viene ripresa anche sui fregi presenti sulla cover della Power Unit e sulla targhetta “Elettrica”.

 

Verge Motorcycles TS

 

 

In origine l’azienda finlandese si chiamava RMK Vehicles, poi la decisione di cambiare nome in Verge Motorcycles e di lanciare proprio a Eicma la versione definitiva della moto elettrica TS. Se l’estetica può risultare audace, la tecnologia è decisamente avanzata, quasi fantascientifica. Infatti, la Verge impiega la soluzione della ruota posteriore che ruota su se stessa, poiché il motore è nascosto all’interno del cerchio della ruota posteriore.

L’audace ruota-motore è alimentata dai cavi arancione ad alta potenza; questa soluzione ha consentito all’azienda finlandese di evitare l’utilizzo di tutta la meccanica che trasferisce potenza alla moto, come la catena o la cinghia. Le prestazioni sono interessanti: potenza di 80 kW, coppia di 1.000 Nm e autonomia che varia da 200 (in autostrada) a 300 km (in città) a seconda dell’ambito e della tipologia di utilizzo. Attualmente è possibile prenotare la moto versando una caparra di 2mila euro; il costo finale dovrebbe aggirarsi intorno ai 25mila euro (più le tasse).

 

Kymco RevoNEX

 

 

Della moto elettrica presentata in anteprima dalla Kymco sappiamo molto poco, ma quel poco che sappiamo ci basta per sognare. Estetica da dura naked, coda rastremata e cambio manuale a sei marce. Sì, avete letto bene, la Kymco ha pensato bene di restituire al suo pubblico una moto bella e piacevole da guida e con un allungo simile a quello delle endotermiche. Le quattro modalità di guida dovrebbero consentire una gestione oculata dell’autonomia. Notevoli le prestazioni: da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi, e da 0 alla velocità massima, pari a 205 km/h, in 11,8 secondi. Grazie al sistema Active Acoustic Motor, la moto sarà in grado di riprodurre il rumore di un motore normale. Arriverà nel 2021.

 

Kymco i-One DX

 

 

È uno scooter perfetto per la città: è piccolo e maneggevole. Dotato di due batterie agli ioni di litio rimovibili, che consentono un’autonomia di 90 km con velocità di 30 km/h, e una punta di 74 km/h, l’i-One DX presenta un’estetica molto curata grazie alle luci a led e agli indicatori di direzioni animati. Sullo scooter c’è il sistema multimediale proprietario Noodoe.

 

Zero Motorcycles SR/F

 

 

La Zero Motorcycles è un’azienda americana nata 13 anni fa con l’obiettivo di fare “vere” moto elettriche. E nel tempo c’è riuscita. La SR/F portata all’Eicma è una moto che trasmette una sensazione di sicurezza solo a guardarla; è equilibrata, per nulla eccessiva e, soprattutto, tanto veloce. La velocità di punta è infatti 200 km/h e l’autonomia di 320 km.

 

Super Soco

 

 HOME GADGET MOTORI  Le migliori moto elettriche di Eicma 2019  SFOGLIA GALLERY 15 IMMAGINI Siamo andati alla fiera milanese a scoprire le novità più elettrizzanti. Ecco la nostra classifica L’edizione 2019 di Eicma, la fiera milanese dedicata alle due ruote, la conferma come una delle manifestazioni più importanti a livello mondiale. La rivoluzione elettrica nelle moto è ancora più nelle parole che nei fatti, ma inevitabilmente il motociclista moderno è cambiato e, oltre a essere esigente in termini di prestazioni, è anche interessato alla tecnologia, che ormai è diventata una discriminante di acquisto. La nostra Eicma 2019 inizia quindi con la rassegna delle moto e degli scooter elettrici; in questo articolo vi parleremo di quelli che ci hanno colpito di più.  Vespa Elettrica  Sì, è vero, probabilmente ci sono scooter della concorrenza asiatica che hanno un rapporto qualità/prezzo migliore, tuttavia, la Vespa è sempre la Vespa. Stiamo parlano del design industriale più famoso al mondo, di un’icona dell’italianità nel mondo. Ecco perché abbiamo ritenuto opportuno iniziare proprio con la Vespa Elettrica.     A Eicma ha debuttato la nuova versione in grado di raggiungere la velocità massima di 70 km/h (ora omologata come motociclo), che affianca la versione originale da 45 km/h, nata per un utilizzo prettamente urbano e perciò omologata come ciclomotore. La “nuova” Vespa in realtà come novità ha solo l’aggiornamento del powertrain, che è stato ottimizzato. Le maggiori prestazioni non incidono sull’accelerazione e sull’autonomia; quest’ultima rimane pressoché invariata e in modalità eco, con velocità limitata a 45 km/h, la Vespa Elettrica 70 km/h garantisce un’autonomia di 100 km, mentre in modalità Power è possibile percorrere fino a 70 km.  La Vespa Elettrica 70 km/h si distingue per alcuni dettagli stilistici specifici come la molla dell’ammortizzatore anteriore verniciata di rosso, tinta che viene ripresa anche sui fregi presenti sulla cover della Power Unit e sulla targhetta “Elettrica”.  Verge Motorcycles TS  In origine l’azienda finlandese si chiamava RMK Vehicles, poi la decisione di cambiare nome in Verge Motorcycles e di lanciare proprio a Eicma la versione definitiva della moto elettrica TS. Se l’estetica può risultare audace, la tecnologia è decisamente avanzata, quasi fantascientifica. Infatti, la Verge impiega la soluzione della ruota posteriore che ruota su se stessa, poiché il motore è nascosto all’interno del cerchio della ruota posteriore.  L’audace ruota-motore è alimentata dai cavi arancione ad alta potenza; questa soluzione ha consentito all’azienda finlandese di evitare l’utilizzo di tutta la meccanica che trasferisce potenza alla moto, come la catena o la cinghia. Le prestazioni sono interessanti: potenza di 80 kW, coppia di 1.000 Nm e autonomia che varia da 200 (in autostrada) a 300 km (in città) a seconda dell’ambito e della tipologia di utilizzo. Attualmente è possibile prenotare la moto versando una caparra di 2mila euro; il costo finale dovrebbe aggirarsi intorno ai 25mila euro (più le tasse).  Kymco RevoNEX  Della moto elettrica presentata in anteprima dalla Kymco sappiamo molto poco, ma quel poco che sappiamo ci basta per sognare. Estetica da dura naked, coda rastremata e cambio manuale a sei marce. Sì, avete letto bene, la Kymco ha pensato bene di restituire al suo pubblico una moto bella e piacevole da guida e con un allungo simile a quello delle endotermiche. Le quattro modalità di guida dovrebbero consentire una gestione oculata dell’autonomia. Notevoli le prestazioni: da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi, e da 0 alla velocità massima, pari a 205 km/h, in 11,8 secondi. Grazie al sistema Active Acoustic Motor, la moto sarà in grado di riprodurre il rumore di un motore normale. Arriverà nel 2021.  Kymco i-One DX  È uno scooter perfetto per la città: è piccolo e maneggevole. Dotato di due batterie agli ioni di litio rimovibili, che consentono un’autonomia di 90 km con velocità di 30 km/h, e una punta di 74 km/h, l’i-One DX presenta un’estetica molto curata grazie alle luci a led e agli indicatori di direzioni animati. Sullo scooter c’è il sistema multimediale proprietario Noodoe.  Zero Motorcycles SR/F  La Zero Motorcycles è un’azienda americana nata 13 anni fa con l’obiettivo di fare “vere” moto elettriche. E nel tempo c’è riuscita. La SR/F portata all’Eicma è una moto che trasmette una sensazione di sicurezza solo a guardarla; è equilibrata, per nulla eccessiva e, soprattutto, tanto veloce. La velocità di punta è infatti 200 km/h e l’autonomia di 320 km.  Super Soco  Super Soco TCmax2

 

La Super Soco è un’azienda cinese che ad Eicma propone sia moto che scooter elettrici dotati di doppia batteria. Il Super Soco TCmax è una moto omologata  come 125 e con il sistema di doppia batteria può percorrere fino a 160-180 km con una ricarica. L’estetica è quella di una Café Racer sportiva.

 

Il modello “cinquantino” della Super Soco

 

Il TS, invece, è equipaggiato con un motore Bosch da 1200 W e di una batteria in grado di assicurare 45 km. Si tratta di una moto studiata per la città.

 

Garelli Ciclone

 

 

 

L’idea è pazzesca quanto semplice: riproporre i vecchi “tuboni” in versione elettrica. La novità di questo 2019 è il nuovo Ciclone E4, sigla scelta per indicare la versione da 4 kW, sviluppata per raggiungere i 70 Km/h con una coppia massima che supera i 150 Nm.

Il Ciclone E4 sarà proposto al pubblico in tre allestimenti differenti, di cui una cross, dedicata agli appassionati della guida su sterrato. La batteria, da 2.5 kWh, è in grado di garantire fino a 60 km di autonomia alla massima velocità, oppure fino a 100 km a 45 km/h.

 

E-Racer Edge

 

 

Eccessiva, lussuosa, sofisticata. Aggettivi che non sono sufficienti a descrivere la Edge, un progetto custom nato da un team di designer che ha usato come base tecnica la nota moto elettrica Zero SR/F. Le caratteristiche tecniche sono notevoli: 110 cavalli, 190 Nm di coppia, velocità massima 200 km/h.

 

 

Press Release Subscription

Related News

  • COMPANY
    KWANG YANG MOTOR CO., LTD.
  • HEAD OFFICE
    80794 No.35, Wansing St., Sanmin District, Kaohsiung City, TAIWAN
  • TEL
    +886-7-382-2526
  • EMAIL
    kymcoglobal@gmail.com
Social media